1 0
Brasato al barolo

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

1 kg cappello del prete
1 carota
1/2 costa di sedano
1 cipolla grande dorata
30 g burro
q b olio evo
aromi
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro facoltativo

Nutritional information

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Brasato al barolo

  • Serves 4
  • Medium

Ingredients

Directions

Il brasato è una delle ricette che ha sempre grande successo in famiglia: piace a tutti, grandi e piccoli.

Spesso mi devo organizzare in tempo per avere tutto pronto all’ora di cena, in modo da non stare troppo tempo in cucina e dedicarmi ai bambini e devo dire che trovo molto utile preparare questo tipo di ricette perché “vanno avanti da sole”.

Preparo la carne verso le 17 e alle ore 20 la cena è pronta! bello no?

Scegliete il taglio giusto di carne per preparare il brasato: non scegliete un filetto per intenderci…senza grasso e soprattutto senza collagene! E’ proprio il collagene che sciogliendosi rende la carne succulenta. Se cuocete un filetto per tre ore vi ritrovate con una suola di scarpa in bocca.

Quindi, chiedete consiglio al vostro macellaio su quale taglio potete utilizzare. Io adoro il cappello del prete, che potete riconoscere perché ha una striscia di tessuto connettivo proprio in mezzo.

Qui trovate l’immagine di questo taglio di carne così potete riconoscerlo facilmente; in alternativa  potete usare tagli  come:  reale,  corona,  guancia.

Steps

1
Done

lasciate la carne a temperatura ambiente per due ore prima di cuocerla.
Legatela con lo spago da cucina in modo che non perda la forma durante la cottura.
in una casseruola (non deve essere molto grande rispetto al pezzo di carne) fate sciogliere il burro con 3 cucchiai di olio evo e fate sciupare in modo che il burro tiri fuori tutta la sua acqua.
A questo punto rosolate la carne a fuoco medio-alto per circa dieci minuti
Quando sarà dorata su tutti i lati toglietela dal fuoco e mettetela da parte

2
Done

tagliate grossolanamente le verdure e fatele cuocere a fuoco dolce per 10 minuti.
Poi alzate il fuoco e fate rosolare bene. aggiungete, se vi piace, il concentrato di pomodoro.
Aggiungete il vino e fate evaporare l'alcol per qualche istante.

3
Done

Adesso potete mettere la carne nella casseruola. IMPORTANTE: il vino deve arrivare a meno della metà dell'altezza della carne.
aggiungete il sale senza esagerare, gli aromi e chiudete ermeticamente con un bel coperchio: lo scopo è quello di far cuocere la carne con il vapore.
Tenete il fuoco bassissimo, il liquido non deve mai e dico MAI bollire.
Se non riuscite a gestire i fornelli potete usare una casseruola adatta al forno e procedere con la cottura a 130° per circa 3 ore.
Io preferisco i fornelli e tenendo il fuoco quasi al minimo riesco a non far bollire l'intruglio.
La cottura è di circa 2 ore e 30 / 3 ore.
A metà cottura girate la carne e richiudete subito con il coperchio.

4
Done

Dopo 3 ore ci siamo: la carne è tenerissima e il sughero che si è formato è inebriante.
togliete la carne dalla casseruola, aspettate 5 minuti e tagliatela a fette di circa 2 cm di spessore.
prendete il sughetto è frullatelo con un frullatore ad immersione. Se lo volete più ristretto potete metterlo sul fuoco per farlo restringere.

5
Done

servite la carne tagliata a fette e ricoperta di salsa. la mangeranno con gli occhi.
Se dovesse per caso (ma non succederà) avanzare del sugo e della carne, potete condirci la pasta o usarlo come ripieno degli arancini al posto del ragù (vi assicuro che sono fenomenali!)

Martina Manti

mamma a tempo pieno con la grande passione per la cucina...

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
guacamole
next
arancini siciliani

Rispondi