Chiacchiere di carnevale

0 0
Chiacchiere di carnevale

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

300 g farina 00
40 g zucchero
50 g latte intero
30 g burro il burro deve essere molto morbido
120 g uova intere circa 2
30 g liquore a scelta (grappa, rum, marsala, vino bianco, liquore strega)
buccia di 1 limone
un pizzico di sale
q.b. olio di semi di arachidi
q.b. zucchero a velo

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

la friabilità in un morso

  • Serves 6
  • Easy

Ingredients

Directions

E’ quasi carnevale! i miei figli sono emozionatissimi all’idea di mascherarsi, truccarsi, lanciare coriandoli in giro… io invece sono emozionata ogni volta che butto nell’olio caldo un pezzo di pasta che dopo qualche secondo comincia a fare tante magnifiche bollicine…

Si, mi emoziono per queste cose.

Forse a pochi importa, ma qualche cenno storico riguardo questo dolce che resiste nel tempo vorrei raccontarlo.

Secondo gli storici le cricchiare risalgono al periodo romano, quando per festeggiare i Saturnali le donne friggevano nel grasso di maiale dei dolcetti a base di uova e farina chiamati “frictilia” e li servivano alla folla. Ne preparavano in grandi quantità in modo da averne per tutto il periodo della Quaresima.

OK, basta storia. Adesso vi lascio alla ricetta che spero proviate a fare perché prima di scriverla ho fatto molte prove prima di arrivare al mix perfetto di ingredienti.

Buon carnevale a tutti!

 

Steps

1
Done

cominciate ad impastare la farina con lo zucchero e le uova;
aggiungete la buccia di limone, il latte , il liquore (io ho usato la grappa), il burro e il sale.
impastate in fino ad ottenere un impasto consistente, non troppo morbido.
Copritelo con pellicola trasparente e lasciatelo riposare almeno 30 minuti a temperatura ambiente.

2
Done

prendete una parte di impasto e tiratelo con la sfogliatrice o con il mattarello.
Per ottenere più friabilità e più aria all'interno delle chiacchiere dovete ripiegare per 2-3 volte l'impasto su se stesso, come si fa con la pasta sfoglia.
Dopo aver fatto questa operazione di ripiegatura continuate a passare l'impasto nella macchina fino ad ottenere un impasto sottilissimo di circa 2 mm.
Con una rotella tagliate delle strisce abbastanza larghe e fate un paio di incisioni al centro. La forma non è molto importante, tagliatele come più vi piacciono!

3
Done

frittura

in una pentola dai bordi alti mettete abbondante olio di semi di arachidi.
Quando arriva intorno ai 160° potete iniziare a friggere. controllate costantemente la temperatura dell'olio in modo che rimanga tra i 160 e i 170°.
tutto è questo è molto semplice con un termometro da cucina, se non lo avete dovrete fidarvi dei vostri occhi e del vostro naso se vedete che quando immergete la chiacchiera si colora troppo velocemente allora dovete abbassare la temperatura spostando per qualche minuto la pentola dal fuoco; se invece quando immergete la chiacchiera rimane sul fondo troppo tempo allora dovreste aumentare la temperatura.
Friggete pochi pezzi alla volta e quando sono ben colorati tirateli fuori con delle pinze e fateli raffreddare su carta assorbente.

4
Done

spolverate con zucchero a velo da entrambi i lati e servite!

Martina Manti

Mamma di 26 anni che ha trasformato la sua ossessione per il cibo in passione per la cucina...

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Sushi homemade
next
Pane integrale con pistacchi e semi

Rispondi