Ajoblanco
zuppa fredda andalusa

0 1
Ajoblanco

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

300 g mollica di pane raffermo
200 g mandorle crude
2 spicchio di aglio
350-450 ml acqua
60 ml olio evo
20 ml aceto
q.b. sale

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

gambero rosso di Mazara crudo con ajoblanco e alghe fritte

  • Serves 4
  • Easy

Ingredients

Directions

Come ormai avrete capito, mi piace mixare preparazioni e ingredienti che provengono da diverse parti del mondo; un giorno mi è capitata davanti aglio occhi la foto di un piatto che mi ha colpito molto e aveva come ingrediente principale l’ajoblanco.

Allora mi sono chiesta: “ma che sarà? un tipo di aglio che non conosco?”

così ho cominciato a fare ricerche su internet e ho scoperto che l’ajoblanco è una zuppa fredda meravigliosa tipica dell’Andalusia.

Se vi va di conoscere le origini di questa preparazione cliccate qui.

E’ un piatto povero, come lo è il gazpacho del resto ma ha un sapore veramente interessante.

Tipicamente viene servito con uva o melone freschi.

Io ho fatto la mia versione ovviamente, che parte da Malaga con l’ajoblanco, arriva in Giappone con le alghe fritte e finisce a Mazara del Vallo con i suoi inconfondibili gamberi rossi ( che io ho lasciato crudi). Un piatto perfetto come antipasto soprattutto in questa stagione!

Provate a farlo anche voi, è veramente semplice e veloce.

 

 

Steps

1
Done

mettete in ammollo le mandorle crude pelate in acqua per qualche ora.
Scolatele e mettetele in un frullatore.

2
Done

idratiamo la mollica di pane del giorno prima con un po' di acqua in modo che si ammorbidisca e la inseriamo nel frullatore con le mandorle.

3
Done

aggiungiamo l'aglio (senz'anima), il sale e iniziamo a frullare il tutto. versiamo l'acqua un po' per volta fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Aggiungiamo anche l'olio e l'aceto e continuiamo a frullare per qualche secondo.
La consistenza di questa zuppa dovrebbe essere simile a quella del gazpacho che tutti conosciamo ma in base al vostro gusto personale potete renderla più liquida aggiungendo un po' d'acqua.

4
Done

La zuppa fredda è pronta ma prima di servirla è meglio se la fate riposare mezz'ora in frigorifero. Tipicamente viene accompagnata con uva fresca o melone a cubetti.

Martina Manti

Mamma di 26 anni che ha trasformato la sua ossessione per il cibo in passione per la cucina…

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Daifuku
next
Spaghettoni al nero di….aglio!

Rispondi