0 0
Agnello delle 7 ore

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

1 kg circa spalla o cosciotto di agnello
1 costa di sedano
2 carote
2 cipolle
2 teste d'aglio
150 ml vino bianco
timo
rosmarino
1 stecca di cannella
1 cucchiaino cumino
6 albicocche fresche potete usare anche quelle secche
25 g burro
qb olio
Per la pate morte
300 g farina
150 g acqua
1 uovo

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Agnello delle 7 ore

  • Medium

Ingredients

  • Per la pate morte

Directions

La carne di agnello è una delle mie preferite. Ha un sapore inconfondibile, sia se cotta in umido che arrosto.

Una cosa che ci piace particolarmente mangiare a casa è il cosciotto ma per questa ricetta ho utilizzato la spalla che è altrettanto buona.

La ricetta è d’ispirazione francese e pero’ prevede l’uso di lardo, io ho preferito non metterlo e ho optato per una sostituzione più salutare ovvero le albicocche. Mi piace la nota agrodolce che queste conferiscono alla carne .

Adesso la domanda principale: perché tutte queste ore di forno acceso?

La risposta è semplice: per avere una carne burrosa, che si scioglie in bocca e si stacca perfettamente dall’osso dobbiamo sciogliere il collagene che contiene.

Questo avviene quando cuociamo la carne a bassa temperatura con uno slow coocker o con un roner; a volte degli alimenti vengono cotti per oltre 24 ore ad una determinata temperatura proprio per fare in modo che il collagene possa sciogliersi lasciando la carne morbidissima.

Con il forno di casa non abbiamo un controllo preciso delle temperature e per avere un risultato ottimale ci servono 7 ore a 150°. Del resto se i francesi hanno fatto una ricetta che si chiama “agnello delle 7 ore” ci sarà un motivo, no?

Potete fare la cottura la sera, prima di andare a letto, così eviterete di sentirvi in colpa per lasciare il forno acceso così tante ore guardandolo ogni 5 minuti!

Provate a fare questa ricetta e non ve ne pentirete!

un bacio a tutti…a presto!

 

Steps

1
Done

tagliare grossolanamente le verdure, tranne l'aglio.
pulire le albicocche e dividerle in 4 parti.
fondere in una casseruola il burro con qualche cucchiaio d'olio evo. Fate schiumare il burro in modo da eliminare tutta l'acqua al suo interno. Rosolare la spalla d'agnello precedentemente massaggiata con olio, sale e pepe.
Rosolare a fiamma viva fino a dorare tutta la superficie e mettere da parte.

2
Done

in una pentola grande (abbastanza da poterci mettere la spalla) adatta al forno , riscaldare due cucchiai di olio evo e far rosolare le verdure (tranne l'aglio).
quando sono rosolate, abbassare la fiamma e far cuocere per 15 minuti circa.
Quando appaiono traslucide alzare la fiamma e sfumare con il vino bianco. Far evaporare tutto l'alcol e adagiare la spalla all'interno.
Spegnere il fuoco e inserire le teste d'aglio, il resto degli aromi (timo, alloro, rosmarino, 1 stecca di cannella, 1 cucchiaino di cumino) e le albicocche.
aggiungere 250 ml di acqua o di brodo se lo avete.
Aggiungere sale e pepe.
* per eliminare facilmente gli aromi al termine della cottura, vi consiglio di fare un mazzetto aromatico: avvolgete tutti gli aromi dentro un rettangolo di carta da forno, chiudetela con lo spago o sigillando le estremità e fate qualche buco con un coltello.

3
Done

pasta morta per chiudere la pentola

in una ciotola mischiare tutti gli ingredienti e impastare fino ad ottenere un impasto morbido.
dopo 20 minuti di riposo stendere e dare la forma di un cerchio leggermente più grande rispetto al diametro della pentola da chiudere.

4
Done

spennellare con un po' d'acqua i bordi della pentola in modo da far attaccare bene l'impasto.
adagiate sopra il cerchio di pasta e sigillate bene i bordi premendo con le dita l'impasto sul bordo della pentola.
infornare in forno statico per 7 ore a 120°

5
Done

una volta cotta, mettete la spalla da parte e frullate la salsa ottenuta con un mixer ad immersione.
Se risulta troppo liquida mettetela qualche minuto sul fuoco fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Aggiustate di sale, versate la salsa sulla carne e servite.

Martina Manti

mamma a tempo pieno con la grande passione per la cucina...

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
frolla per crostate
next
muffin al doppio cioccolato

Rispondi